Presentazione
Presentazione

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

“Con i dovuti distinguo e tutte le necessarie attenzioni alla specificità dei casi individuali, si ritiene che il prodotto si possa indirizzare a coloro che sono affetti da malattie o lesioni del midollo spinale, paraplegie, sclerosi a placche, morbo di Parkinson o da patologie muscolari, distrofie muscolari, ed a coloro che sono in difficoltà nelle azioni che richiedono un sollevamento, ad esempio le persone anziane”.

Corso di Perfezionamento “Tecnologie per l’Autonomia”
(Università Cattolica di Milano e Fondazione Don Gnocchi) Anno Accademico1999-2000.
Elaborato di Carlo Marchesini

 

LA VERTICALIZZAZIONE

Il tavolo di servizio, il supporto toracico ed i maniglioni laterali accompagnano la persona durante tutte le fasi del trasferimento in postura eretta. Tali elementi di supporto, quindi, si muovono insieme alla persona mentre si trasferisce in piedi. La verticalizzazionene risulta maggiormente facilitata.

 

I TRASFERIMENTI IN AUTONOMIA

Gli ausili della serie STRUZZO consentono trasferimenti veloci, senza gravare sull’accompagnatore. Raggiunta la posizione verticale, si possono svolgere attività di vita quotidiana. Sono possibili i movimenti nel piano. È facile avvicinarsi ai piani di lavoro, tanto da poterli utilizzare. Imparando una tecnica adatta alle proprie condizioni fisiche, si può fare molto anche senza la presenza dell’accompagnatore.


GLI ACCESSORI

I modelli Struzzo sono predisposti per l'applicazione di determinati accessori, se valutati opportuni, per un maggior comfort, per agevolare ulteriormente l'accessibilità, oppure per un maggiore contenimento dell'utente in sicurezza.

Approfondimenti
Approfondimenti

Si è agevolata l'accessibilità?

Durante la fase di trasferimento dalla carrozzina allo stabilizzatore il sellino contrariamente alla vecchia versione, può rimanere sempre orizzontale, ed allinearsi al piano di seduta dell’utente per effetto della regolazione in altezza dell’ausilio. Tale allineamento del sellino alla seduta di partenza agevola e rende maggiormente sicura l’accessibilità all’ausilio.

 

Le pedane scorrevoli indipendenti e regolabili in profondità riducono la distanza della persona in carrozzina, o comunque in posizione seduta, dalla base della struttura. Ciò favorisce il trasferimento dei piedi dell’utente sullo stabilizzatore. È possibile la regolazione delle pedane anche quando l’utente è in carico.

Quali sono le possibili regolazioni?

1 - LA REGOLAZIONE IN ALTEZZA DELLA STRUTTURA:
La struttura di sostegno si adatta agevolmente e senza alcuno sforzo all’altezza della persona in quanto regolabile con azionamento elettrico. Tale regolazione può essere effettuata anche dall’utente in  modo semplice, immediato, ed in piena autonomia anche quando egli si trova già in postura eretta.
Ne consegue che per effetto di questa regolazione l’intero sistema dei supporti alle ginocchia, laterali  e al tronco subisce un cambiamento di posizione per una maggiore sicurezza e comfort dell’utente.
In altezza: 200 mm
Altezza minima sellino: + 380 mm
Altezza massima sellino: + 580 mm


Note importanti:
1 - La regolazione in altezza dell’intera struttura di sostegno consente anche un’analoga simultanea regolazione dei poggiastinchi, dei maniglioni laterali e del tavolo di servizio.
2 - L’ausilio è idoneo per un utilizzo da parte di persone di altezza compresa tra 140 e 200 cm e fino a 140 kg di peso.

2 - REGOLAZIONE DELLE PEDANE
Tutti gli stabilizzatori in postura eretta sono caratterizzati da due pedane alla base della struttura, che sono
scorrevoli in profondità ed in modo indipendente. Queste pedane sono, quindi, regolabili per rispondere alle
esigenze di accessibilità degli utenti in carrozzina e per il perfezionamento della postura.
In profondità: 100 mm

3 - REGOLAZIONE DELLE TALLONIERE
Ciascuna talloniera è regolabile in larghezza in modo indipendente, e vi può essere applicata una specifica cinghia accessorio (rif. codice AC0047) per posizionare il piede in sicurezza nella relativa pedana di appoggio.
In larghezza: 90 mm x 2
Interasse: minimo 206 mm; massimo 386 mm

4 - REGOLAZIONE POGGIASTINCHI
Il poggiastinchi sottorotuleo, morbido ed avvolgente, garantisce libertà all’articolazione delle ginocchia mentre la persona si trasferisce in postura eretta. Le possibili regolazioni sono le seguenti:
In larghezza: 170 mm; Interasse: min. 210 mm; max 380 mm (indipendente)
In profondità: 100 mm (indipendente)
In altezza: 40 mm manualmente, ulteriori 200 mm tramite servoregolazione
In rotazione: +/- 20° (indipendente)

5 - REGOLAZIONE DEL SELLINO
Per i modelli con sellino standard è possibile regolare lo stesso in profondità. Un indicatore visivo segnala il massimo della regolazione consentita in sicurezza. All’occorrenza è possibile sfilare completamente il sellino.
In profondità: 120 mm

6 - REGOLAZIONE DEI MANIGLIONI LATERALI
I maniglioni laterali sono regolabili in larghezza, e sono invertibili se necessario per un maggiore contenimento del tronco.
In larghezza: 110 mm x 2
Interasse: minimo 360 mm; massimo 580 mm
Inversione maniglioni: consentita

7 - REGOLAZIONE DEL TAVOLO DI SERVIZIO
Il tavolo di servizio può essere direttamente regolato in inclinazione. La regolazione in altezza del tavolo, invece,
è possibile per effetto della regolazione dell’intera struttura di sostegno. Infine il supporto toracico incorporato  in tale tavolo può essere regolato in profondità.
In inclinazione: 5° x 4 = 20°
In profondità: 80 mm

8 - REGOLAZIONE DEL JOYSTICK
La posizione del joystick è regolabile in larghezza, profondità, rotazione, nonché è possibile l’inversione di lato a seconda delle esigenze ergonomiche dell’utilizzatore. Il joystick consente di regolare la velocità dei trasferimenti, limitare la velocità massima, dispone di una segnalatore acustico e di un sistema di blocco per impedirne l’uso a persone non autorizzate.

Documentazione
Documentazione
Manuale Istruzioni - AV3
Dichiarazione conformità - AV3
Capitolo - 06 - STABILIZZATORI IN POSTURA ERETTA - 2016
STRUZZO, Modelli e regolazioni - EASY UP, Modelli e regolazioni, STAND UP, Modelli e regolazioni - Guida alla scelta dello stabilizzatore - Riepilogo degli accessori
Video
Video

Chinesport presenta il nuovo Struzzo

Presentazione della nuova versione dello stabilizzatore per la postura eretta della Chinesport: STRUZZO, per muoversi in autonomia.

Chinesport presenta il nuovo Struzzo

Test Tecnico n.3: affidabilità ruote Struzzo in movimento.

Desideri saperne di più?

Made in Web Industry
arrow
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto